Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

...
......

SCOPRI
I FILM
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I PIATTI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I VINI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

RACCONTA
LA TUA CINEGUSTOLOGIA

_________________________


Marco Lombardi

Dopo anni di lavoro in azienda nelle scomode vesti di direttore del personale, a un certo punto si stufa e molla tutto per fare il giornalista in una piccola redazione online. Colpa della critica cinematografica che in poco tempo porta Marco a scrivere e condurre dei programmi radiofonici (su RadioTre e RadioDue) e televisivi (a Rai Futura), a collaborare con vari periodici e quotidiani (tra cui "L'Unità" e "Il Sole24ore"), a dirigere dei festival cinematografici (tra cui Filmondo), a selezionare le opere prime per la Mostra del Cinema di Venezia (sezione "La Settimana della Critica") e per gli European Film Award, e a tenere dei corsi all'Accademia d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico". Attualmente scrive su "Il Messaggero" (di arte ed enogastronomia), tiene un programma di cinema su "Radio Flash", insegna all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ("Cinema ed enogastronomia") e al Master del Gambero rosso di Roma e di Napoli e di Milano. Tiene anche delle lezioni alla Scuola Holden di Alessandro Baricco, al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e Milano, all'università IULM e in Sapienza.


Marco Lombardi

Dopo aver pubblicato con Etas (RCS) "Il grande libro del cinema per manager" ed "Il grande libro della letteratura per manager", le sue ultime frontiere sono quelle della critica enogastronomica (collabora con Gambero rosso, scrivendo sull'omonimo mensile e sulla Guida ai Ristoranti d'Italia) e della produzione cinematografica (ha fondato la Grillo film e co-sceneggiato/co-prodotto il film "Into the blue", che ha partecipato a vari festval ed è uscito nelle sale italiane). Ha infine scritto due romanzi: "I nuovi amici", un giallo che ha la particolarità d'essere tutto ambientato in azienda, e "Terremotività": che parte dalle suggestioni di "Into the blue", ma nel 1991 Marco aveva già vinto il Premio Cesare Pavese per la raccolta di poesie "Il moto che ci resta" (Genesi). Last but not least, c'è la Cinegustologia, una specie di corto circuito fra le sue più grandi passioni, il cinema e l'enogastronomia... a cui si è aggiunta di recente un’altra pubblicazione, “Gustose visioni – dizionario di cinema enogastronomico” (Iacobelli editore, 2014) che, oltre a poter vantare la prefazione di Heinz Beck, è un viaggio all’interno di quei film che – sin dai tempi del muto – si sono serviti della tavola come “scheletro narrativo”.


Marco Lombardi

Marco Lombardi